Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Abbassa la bolletta: il gruppo d`acquisto gas e luce di Altroconsumo

I gruppi d’acquisto nazionali nel settore luce e gas sono una realtà popolare e sfidante: sono in totale 281.000 (197.000 nel 2013 e 84.000 nel 2014) i consumatori che hanno preaderito, mostrando interesse nelle iniziative; complessivamente 87.400 contratti sottoscritti tra luce e gas (65.800 e 21.600 nel 2014). Per questo Altroconsumo ha lanciato a luglio la terza edizione di Abbassalabolletta.

Le premesse ci sono tutte perché gli utenti lascino il proprio segno anche questa volta, agendo da protagonisti tutti insieme nella contrattazione con gli operatori: oltre 200€ è il risparmio medio garantito su luce e gas a chi ha fatto lo switch nelle precedenti edizioni.

Ma la leva della convenienza non è la sola ad essere virtuosa per le dinamiche di mercato. Anche gli operatori hanno risposto in massa rendendo stimolante il processo di formazione del gruppo d’acquisto: oltre 80 fornitori di luce e gas hanno incontrato Altroconsumo per conoscere i dettagli dell’iniziativa e oltre 20 aziende hanno partecipato alle due aste del 2013 e 2014.

Queste le date della terza edizione 2015 del gruppo d’acquisto energia:

-Dal 21 luglio ci si è potuti iscrivere gratuitamente su www.abbassalabolletta.it con dati anagrafici e indicando anche i consumi di luce e gas e anche se non si è soci di Altroconsumo.

-Il 14 ottobre ci sarà l’asta tra fornitori di energia e gas per strappare il prezzo vincente.

-Da novembre a dicembre 2015 verrà comunicata a tutti gli aderenti la migliore offerta per risparmiare su luce e gas.


Sono circa 20mila gli utenti che hanno preaderito ad Abbassalabolletta3. Lo spaccato di abitudini e interesse di questi 20mila consumatori è significativo: hanno un consumo annuale medio di energia elettrica di ca. 3.000 kWh e di ca. 2.000 mc di gas; la loro bolletta media di energia elettrica è superiore ai 140€, mentre quella gas è superiore ai 160€. Il 76% ha richiesto un’offerta di luce e gas; il 16% un’offerta solo luce; il 7% solo gas.

Aderire al gruppo d’acquisto nazionale è una scelta che indica proattività e determinazione da parte dell’utente. Che è orientato a scegliere, invece che essere scelto, in un mercato, quello italiano, dove nonostante si sia superato il decennio dalla liberalizzazione, molto resta da fare per incentivare una concreta concorrenza, capire la reale convenienza delle offerte e evitare trappole.

Si parte da un mercato in Italia di oltre 400 venditori tra luce e gas, molti dei quali fortemente concentrati su contesti locali di piccole dimensioni e spesso frutto di realtà a (ex) partecipazione pubblica. Nonostante le ultime incursioni targate Governo e Authority dell’Energia sono ancora sporadici i processi di fusione e aggregazione tra questi soggetti. La conseguenza è che a fronte di un eccesso di offerta - sebbene molti di questi soggetti non abbiano risorse per farsi conoscere dal pubblico – il singolo consumatore si trovi confuso e rischi seriamente di attivare un contratto poco trasparente.
Il processo di switch è estremamente lungo e complesso - salvo errori tecnici, i clienti devono attendere almeno 8-10 settimane dalla firma del contratto per la messa in fornitura con il nuovo operatore - ancora oggi ci sono alcune fasi, come la relazione che intercorre tra venditore e distributore di luce o gas, che sono all’oscuro dei consumatori e difficili da spiegare.

Diversa la situazione in Europa, soprattutto nei Paesi del Nord - Olanda e Belgio per esempio, dove il processo di concentrazione del mercato è giunto alla sua maturazione e vede protagonisti pochi operatori in grado di contendersi con un rinnovo continuo delle offerte l’intero mercato nazionale.

Il gruppo d’acquisto Abbassalabolletta va dunque nella direzione di:
-incentivare il passaggio al mercato libero sotto la supervisione di un’organizzazione che tutela i consumatori come Altroconsumo;
-garantire una reale convenienza e trasparenza su tariffe di luce e gas;
-fare una selezione anche tra gli operatori del mercato in grado di bilanciare qualità, convenienza e trasparenza.
 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo