Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Beauty report 2013: l`industria cosmetica resiste alla crisi

Valori, ricchezza e peculiarità di un settore che nel 2012 ha fatto registrare un valore di mercato superiore ai 9.600 milioni di euro. L’industria cosmetica si presenta al mondo politico e istituzionale attraverso il Beauty Report, appuntamento ormai giunto alla sua quarta edizione di cui ci parla Fabio Rossello, presidente Unipro. In primo luogo tale settore mantiene la sua impronta fondamentalmente in crescita, pur dovendo registrare gli effetti di una crisi lunga, specialmente sul mercato interno:  -1,8% per l’andamento dei consumi cosmetici, contrazione che diventa del -4,0% per la profumeria, del -6,0% per l’acconciatura, del -5,0% per i centri estetici, del -3,4% per i super e gli ipermercati, del -1,4% per le farmacie.ma in compenso va subito sottolineato come il confronto con l’andamento nazionale degli indicatori corrispondenti confermi sempre una posizione migliore. In compenso però va segnalato un +0,9% per la produzione cosmetica contro -3,9% della produzione nazionale di beni non durevoli; +7,0% l’export contro il +3,7% dell’export nazionale. Altro dato emerso dall’analisi è una maggiore fiducia dei consumatori italiani verso gli acquisti di prodotti cosmetici online: un +2,2% nel 2012 .

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo