Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Bitcoin: ecco le novità

Il bitcoin, la moneta del futuro, continua a far parlare di se’ e sono diverse le novità come ci illustrano Andrea Mariotti, business developer e Federico Pecoraro, Ceo Robocoin Italia. 

I dati del settore

Dal 2012 ad oggi si sono registrati investimenti per circa 440 milioni di dollari in società attive nel settore della valuta digitale; di questi, 335 milioni sono arrivati nel solo 2014 con un incremento del 342% rispetto al 2013. I Paesi interessati da investimenti di questo tipo sono stati 16, il doppio rispetto all’anno precedente.

Alla crescente accettazione del Bitcoin come forma di pagamento è corrisposta un aumento esponenziale del numero di portafogli Bitcoin: nel IV trimestre 2014 ne sono stati creati 1,3 milioni (+21% rispetto a tre mesi precedenti) e una previsione che parla di 21 milioni di portafogli esistenti nel primo trimestre del 2015.

Installazione ATM bitcoin

Partendo dal territorio nostrano, la Robocoin Italia, società leader nel settore ATM Bitcoin bidirezionali, ne ha già installati tre, uno a Milano all’interno degli spazi di Talent Garden, il coworking campus di via Merano dedicato alle imprese innovative e a Roma presso la facoltà di Economia dell’Università “La Sapienza” e uno a Firenze all'interno di un esercizio commerciale.

 

Robocoin Wallet

Altra importante novità riguarda l’apertura al pubblico del Robocoin Wallet: iscrivendosi attraverso la propria mail, numero di cellulare e fornendo nome e cognome, chiunque nel mondo potrà da oggi caricare bitcoin sul proprio wallet ed istantaneamente effettuare transazioni presso qualsiasi filiale Robocoin autorizzata.
In questo modo sarà possibile convertire i contanti in bitcoin, inviarli ad amici e familiari all’estero che potranno a loro volta convertirli in contanti presso una qualsiasi filiale Robocoin presente nel mondo (18 paesi in 4 continenti).

Coinbase: il primo exchange ufficiale

La startup Coinbase, fondata da Brian Armstrong, e Fred Ehrsam,dopo il finanziamento da 75 milioni di dollari aprirà il primo servizio di cambio con licenza. ha aperto il primo cambio autorizzato di Bitcoin in 24 giurisdizioni degli Stati Uniti che permetterà sia alle persone sia alle aziende di scambiare bitcoin con altre monete, oltre a monitorarne il prezzo in tempo reale. Coinbase è una startup finanziata per 106 milioni di dollari dalla New York Stock Exchange e altri istituti finanziari. Il piano di Coinbase è avere una percentuale dello 0,25% dalla maggior parte delle transazioni anche se nei primi due mesi non saranno previste commissioni. Le operazioni finanziarie potranno essere effettuate solo da account degli Stati in cui è legale anche se in futuro l’azienda pensa di ampliare il business in tutti gli Stati Uniti. La startup, come scrive il Wall Street Journal, è anche pronta a offrire una copertura assicurativa per scongiurare le sparizioni del denaro convertito, come quelle seguite al crollo di Bitstamp o quello di MtGox del febbraio del 2014. 

Anche i gemelli Cameron e Tyler Winklevoss, gli storici nemici di Mark Zuckerberg, in quanto lo accusavano di avergli rubato l'idea di Facebook, stanno lavorando ad un progetto simile, ossia un "Nasdaq dei Bitcoin", una piattaforma di scambio regolamentata per la valuta virtuale.

La Microsoft accetta bitcoin

La Microsoft ha iniziato ad accettare i Bitcoin per comprare contenuti digitali all'interno dei market Windows, Windows Phone e Xbox. L’opportunità, al momento disponibile solo per gli utenti americani, permette di acquistare applicazioni, musica, video e giochi utilizzando la valuta virtuale.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo