Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Come diventare leader? Ecco i dieci consigli di Forbes

 Come diventare leader? Ecco i dieci consigli di Forbes

La maggior parte di coloro che si trovano all'inizio della propria carriera, non sono in genere considerati come leader nei luoghi di lavoro. Non solo sono poco considerati, a causa della mancanza di esperienza e capacità, ma spesso sono troppo timidi e insicuri per poter assumere un ruolo di leadership. Ma con il giusto atteggiamento, un occhio attento e il desiderio di imparare, qualsiasi giovane professionista può ambire ad una posizione di leadership, come illustra la rivista Forbes che ci fornisce 10 suggerimenti, basati su suggertimenti del psicopedagogista Dr Katharine Brooks e degli autori, consulenti di carriera Alexandra Levit, Al Coleman e Ryan Kohnen, con l'obiettivo di aiutare i giovani a prepararsi per una posizione da leader nel proprio lavoro.

1-Prepararsi prima di entrare nel mondo del lavoro

Praticando volontariato nelle organizzazioni sociali o associazioni senza scopo di lucro, si possono sviluppare o affinare le proprie abilità di leadership sociali o senza scopo di lucro, dice Al Coleman, autore di "Secrets to Success: The Definitive Career Development Guide for New and First Generation Professionals".

2- Svolgere i compiti

Per attingere informazioni sulla leadership possiamo utilizzare libri sulla tematica, frequentare corsi di sviluppo professionale, fare proprio il sapere degli altri. Tutti questi elementi ci prepareranno maggiormente ad affrontare il mondo del lavoro.  

3- Comprendere la cultura della vostra azienda

Ascoltare e osservare come il personale tratta i nuovi lavoratori e imparare quali sono le loro aspettative. Brooks dice: "Se non siete sicuri, chiedete. Chiedete al nuovo supervisore quali sono le sue aspettative circa il vostro lavoro. "Si noti lo stile del proprio supervisore. E' più casual o formale? Vuole dettagli e report giornalieri? E' interessato solo a valutazioni periodiche? Imparate e adattatevi.

4-Essere desiderosi di imparare

Solo perché si sono terminati gli studi, non significa che si deve abbandonare il desiderio di imparare. Bisogna assorbire nuove informazioni, e non giudicare le situazioni o fare ipotesi senza le giuste informazioni. Soprattutto, non avere paura di chiedere aiuto qualora se ne abbia bisogno.

5- Identificare le aree in cui è possibile fornire una visione diversa

Ricordate che si può avere una visione diversa del mondo e un campo di conoscenza diverso dagli altri. Per esempio, un nuovo lavoratore potrebbe essere maggiormente esperto di social media rispetto al personale più anziano: non abbiate paura di farlo presente ai vostri capi. Allo stesso modo, se si pensa di poter migliorare il modo in cui qualcosa è fatto, fate presente la vostra idea e abbiate fiducia.

6-Alzare la mano

Se siete chiari nel rendervi disponibili ad aiutare e ad assumervi delle responsabilità, state già compiendo dei passi per assumere il ruolo di leader. Offritevi volontari per progetti che vanno alche oltre le vostre mansioni: non solo acquisirete competenze specifiche del lavoro, ma anche una preziosa esperienza di leadership.

7-Lavorare duramente

Non trascurate uno dei fondamenti principali: assicuratevi di svolgere il lavoro che vi è stato affidato al meglio delle vostre capacità, anche i compiti apparentemente più elementari o banali. Ogni parte di lavoro è l'occasione per impressionare. Come afferma il dottor Brooks, "Se non fai bene i compiti fondamentali, nessuno vi affiderà compiti più complessi." Allo stesso modo, imparate le regole del vostro ufficio e assicuratevi di non essere l’ultimo ad arrivare e il primo ad andare via.

8-Rete

Cercate di conoscere i tuoi colleghi, al di la del lavoro, cercando di entrare nella loro sfera personale, in questo modo loro si ricorderanno positivamente di voi. Condividite con loro i risultati che state ottenendo nel tuo lavoro.

9-Non prendere tutti i meriti per se

In primo luogo, non abbiate paura di chiedere aiuto, sia per una questione specifica di lavoro, ma anche per la vita di lavoro in generale. Ma se ricevi dei riconoscimenti per un lavoro svolto, nel quale siete stati aiutati, ricordatevi di menzionare il contributo. I grandi leader riconoscono sempre il lavoro degli altri.

10-Trovare un mentore

Costruite un rapporto con i vostri superiori: prendete atto di ciò che fanno, ciò che li rende dei grande leader, proponete un progetto con il quale poter lavorare con uno di loro. Questo vi darà una grande opportunità di lavorare con lui e di imparare da qualcuno con grandi capacità di leadership.
 

Tags

Condividi questo articolo