Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Crescere in digitale: formazione e tirocini per i giovani

 Crescere in digitale: formazione e tirocini per i giovani

Crescere in Digitale è un'iniziativa dell'Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro, attuata da Unioncamere in partnership con Google, che punta a formare giovani in cerca di occupazione attraverso training online e sul territorio focalizzata sulle competenze digitali, e a inserirli nel mondo del lavoro attraverso tirocini formativi nelle imprese italiane. L'iniziativa, nata nel 2015, si inserisce nell’ambito del programma “Garanzia Giovani”
Crescere in Digitale prende spunto dal successo del progetto “Made in Italy: Eccellenze in Digitale”, portato avanti da Google e Unioncamere, che per avvicinare le PMI italiane al web ha formato oltre 100 giovani e li ha incaricati di svolgere attività di sensibilizzazione ai temi del digitale, coinvolgendo oltre 20mila imprese in tutta Italia.

Attraverso l’iniziativa “Crescere in Digitale” agli oltre 500.000 giovani iscritti a Garanzia Giovani verrà offerta l’opportunità di seguire un percorso formativo definito dal Comitato scientifico del progetto, per acquisire competenze digitali strategiche per l'inserimento nel mondo del lavoro.
●    Formazione online: un percorso formativo di almeno 50 ore, erogato su una piattaforma offerta da Google, i cui contenuti vengono identificati e certificati dal Comitato Scientifico del progetto. A conclusione del percorso formativo, attraverso un test online verranno selezionati i giovani che potranno partecipare ai laboratori di gruppo locali.
●    120 laboratori di gruppo locali (ciascuno di 50 persone) per avviare i giovani a un tirocinio oppure ad attività imprenditoriale. Organizzati da Unioncamere coinvolgendo le associazioni di imprese, i laboratori potranno avere un focus tematico-settoriale oppure territoriale.
●    fino a 3000 tirocini in aziende tradizionali da avvicinare al digitale, organizzazioni d’impresa, agenzie web, grandi imprese. I tirocini avranno durata di 6 mesi e saranno retribuiti (500€ al mese) attraverso un finanziamento del programma “Garanzia Giovani”. Nessun costo ricadrà sulle imprese ospitanti, che anzi riceveranno un bonus fino a 6.000 euro, in caso assumano il giovane dopo il tirocinio. Già da oggi le imprese interessate possono esprimere il loro interesse ad ospitare un tirocinante sul sito www.crescereindigitale.it compilando l’apposita domanda. Le attività dei tirocinanti saranno  supportate, monitorate e coordinate in tempo reale attraverso una community di esperti.

Il progetto “Crescere in Digitale” ha così il duplice obiettivo di offrire ai giovani in cerca di occupazione (i cosiddetti NEET, Not engaged in Education, Employment or Training) una professionalizzazione nel settore del digitale, andando allo stesso tempo a indirizzare attraverso l’offerta dei tirocini la necessità che le imprese italiane hanno di giovani qualificati che le aiutino ad avvicinarsi al potenziale di internet.
Nel 2016 gli iscritti sono stati 71.651, dei quali oltre 6.397 hanno completato il corso online e 5.532 che hanno superato il test finale. Le aziende di tutte le dimensioni e settori disponibili ad accogliere tirocinanti hanno raggiunto quota 3.400, per un totale di 5.255 tirocini offerti. Sono stati già realizzati 54 laboratori di formazione e orientamento su 90 province italiane, grazie all’impegno di circa 85 Camere di commercio su tutto il territorio nazionale. In altrettante province sono stati, infine, già attivati più di 650 tirocini, che vedono oltre 50 soggetti del Sistema Camerale italiano coinvolti come soggetti promotori.

Attraverso il training online sulla piattaforma www.crescereindigitale.it, i cui contenuti sono stati definiti dal comitato scientifico del progetto, i partecipanti hanno l’opportunità di ampliare le proprie conoscenze dell’ecosistema digitale e apprendere come il web possa essere un valido strumento per supportare la crescita e la visibilità internazionale delle aziende. Figure di spicco come Vint Cerf, uno dei padri fondatori di Internet e oggi Chief Internet Evangelist di Google, si alternano ad accademici e professionisti del settore e alle testimonianze di alcuni imprenditori del Made in Italy, pionieri nell’uso del web, raccolte da Fondazione Symbola e Università Ca' Foscari.
Il corso rimane completo di tutte le sue parti, con 17 sezioni che spaziano dalla creazione di un sito web/mobile al marketing sui motori di ricerca, toccando i temi delle piccole e medie imprese online, l’e-commerce, l’export e l’innovazione d’impresa. 

Tags

Condividi questo articolo