Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Ecco le aziende più ricercate dai professionisti italiani

 Ecco le aziende più ricercate dai professionisti italiani

Quali sono le società più desiderate dagli italiani a livello professionale nel 2015? Ce lo svela LinkedIn, che ha effettuato una ricerca tra gli oltre 8 milioni di membri italiani presenti sulla piattaforma, con la sua classifica dedicata alle “20 Most InDemand Employers”.

Secondo i dati divulgati, sul podio si calssificano i giganti americani del settore tecnologico Apple seguita da Google e Procter & Gamble. Nonostante questo, però, i marchi della grande tradizione tricolore rimangono nelle prime posizioni di questa speciale classifica, confermando il grande valore del made in Italy con famosi brand come Gucci, Ferrari, Barilla, Salvatore Ferragamo, Calzedonia Group, Gruppo Campari e Bulgari, per un totale di 11 aziende del Belpaese nelle prime venti posizioni.

Top 20 most in-demand employers in Italia

1. Apple
2. Google
3. Procter & Gamble
4. Gucci
5. Barilla Group
6. Ferrari
7. Eni
8. Gruppo Campari
9. Pirelli
10. Unilever 11. Bulgari
12. Pfizer
13. IKEA Group
14. Calzedonia Group
15. Automobili Lamborghini S.p.A.
16. Salvatore Ferragamo
17. KIKO MILANO
18. Johnson & Johnson
19. CHANEL
20. L'Oreal

“Questa classifica non vuole definire un’azienda migliore di un altra, ma ha l’obiettivo di individuare le aziende che hanno saputo costruire una forte brand reputation da usare per attrarre i migliori talent presenti online. Queste società hanno saputo comprendere cosa le rende speciali e diverse dalle altre compagnie e qual è il valore aggiunto che possono offrire ai propri dipendenti, riuscendo a trarre vantaggio anche dai social media per valorizzare questo aspetto” ha commentato Marcello Albergoni, Head of Italy di LinkedIn.

Metodologia utilizzata: La lista InDemand classifica i datori di lavoro più desiderati sulla base di milioni di interazioni da parte degli iscritti a LinkedIn. Invece di basarsi su questionari, la classifica InDemand misura l’effettivo comportamento online dei professionisti. Questa metodologia comprende indici come il livello di engagement, l'interazione con i job pubblicati, il numero di persone raggiunte con le azioni effettuate online. In particolare, per ogni azienda vengono misurate le interazioni dei membri del network appartenenti all'area considerata, in questo caso l'Italia, con le company page, i profili dei dipendenti e i job pubblicati su LinkedIn
 

Tags

Condividi questo articolo