Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

I progetti per il superamento degli stereotipi di genere nelle scuole

 I progetti per il superamento degli stereotipi di genere nelle scuole
scarica il pdf dell'articolo scarica il pdf

In Italia risulta essere ancora forte il divario di genere all'interno dell'area disciplinare delle Stem: tra gli immatricolati nell’anno accademico 2015/2016, sia ancora carente la presenza femminile nell'ambiro stem, che registra soltanto il 37,6 per cento delle immatricolate.

Questo dato viene messo in evidenza all'interno del Documento di Economia e Finanza 2018, (vedi allegato) recentemente approvato.
Inoltre è da notare come dei lavoratori impiegati nei settori dell’informatica e delle tecnologie in Italia, solo il 13,8 per cento siano donne (dati Eurostat 2016) e che le donne manager nel settore digitale siano - in Italia- solo il 19 per cento, rispetto alla media del 45 per cento negli altri settori (rapporto 2016 dell’ITU, International Telecommunication Union).
La maggior parte dei fenomeni di esclusione che colpiscono il genere femminile, in ambito scientifico e tecnologico, sono riconducibili principalmente ai pregiudizi di genere, che possono influenzare negativamente le scelte di carriera scolastica delle ragazze fin dai primi anni della scuola primaria e della scuola secondaria.
Alla luce dei dati statistici e delle evidenze scientifiche, a partire dal 2016, il Dipartimento per le pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei ministri in collaborazione con il MIUR, ha avviato specifiche iniziative dedicate in particolare alle studentesse delle scuole primarie e secondarie, con lo scopo di accrescere il loro interesse nei confronti delle materie STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics).

E’ stata finanziata la realizzazione da parte delle scuole di campi estivi gratuiti aventi ad oggetto percorsi di approfondimento su matematica, cultura scientifica e tecnologica, informatica e coding per studentesse (in prevalenza) delle scuole elementari e medie (primarie e secondarie di primo grado). L’iniziativa ha permesso nel 2017 il finanziamento di n. 209 progetti per campus realizzati in oltre 100 città italiane per un budget complessivo di oltre 2 milioni. Considerato il successo delle prima edizione, sono stati stanziati ulteriori 3 milioni a favore di 300 scuole che organizzeranno - nel 2018 e nel 2019 - campi estivi nelle materie STEM rivolti prevalentemente alle studentesse.

 

Tags

Condividi questo articolo