Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Il cohousing: il risparmio della coresidenza

Il cohousing, forma di aggregazione sociale, nasce in Scandinavia negli anni 60, ed è diffuso specialmente nei paesi del nord Europa, come Danimarca, Svezia, Olanda, Inghilterra, ma anche Stati Uniti, Canada, Australia, Giappone. In Italia, tale realtà, sta lentamente prendendo piede da qualche anno, e rappresenta l’esperienza quotidiana di migliaia di persone in tutto il mondo che hanno scelto di vivere in una comunità residenziale a servizi condivisi. Il cohousing combina l’autonomia dell’abitazione privata con i vantaggi di servizi, risorse e spazi condivisi, con benefici dal punto di vista sia sociale che ambientale.Tipicamente consistono in un insediamento di 20-40 unità abitative, per famiglie e single, che si sono scelti tra loro e hanno deciso di vivere come una “comunità di vicinato” per poi dar vita, attraverso un processo di progettazione partecipata, alla realizzazione di un ‘villaggio’ dove coesistono spazi privati e spazi comuni. 
 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo