Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Il Libro bianco sull’innovazione della PA

 Il Libro bianco sull’innovazione della PA

È stato realizzato e messo a disposizione online per la consultazione pubblica il “Libro bianco sull’innovazione della PA”, il documento che raccoglie proposte e riflessioni tratte dal percorso di collaborazione avviato da FPA prima e durante il Forum PA 2018 sui temi strategici della Pubblica Amministrazione: dalla riforma della PA alla trasformazione digitale, dalla sanità al procurement pubblico, dalle politiche urbane a quelle per il lavoro e l’istruzione. Caricato sulla piattaforma Read The Docs e aperto ai commenti, il testo resterà disponibile alla consultazione on line fino al 15 settembre, quando integrato con le nuove proposte sarà portato all'attenzione del Governo.

“Il Libro bianco sull’innovazione della Pubblica Amministrazione è il risultato del percorso collaborativo promosso da FPA con l’obiettivo di costruire un’agenda dell’innovazione per la nuova legislatura – spiega Gianni Dominici, Direttore generale di FPA –. Siamo partiti dalla costatazione che la nostra macchina istituzionale non è ancora pronta a gestire i processi di innovazione nei diversi ecosistemi e dalla preoccupazione, emersa tra fine della legislatura e l’avvio del nuovo governo, di vedere azzerati tutti i processi avviati e ripartire da zero. Abbiamo promosso un processo di advocacy partecipativo che ci ha portato a raccogliere decine e decine di contributi. Sui diversi temi sono state individuate delle ‘raccomandazioni’ al nuovo governo con l’obiettivo di valorizzare quanto si è già fatto, individuare quanto rimane ancora da fare ed esaminare le iniziative che non hanno prodotto i risultati attesi”.

 

Il Libro Bianco sull’Innovazione della PA è strutturato in quattro capitoli. Il primo, “Dall’Open Government all’Open Governance”, illustra la visione di fondo del documento, descrivendo il cambio di paradigma necessario per favorire il cambiamento e contrastare la burocrazia difensiva nella PA italiana attraverso il coinvolgimento dei diversi attori pubblici, privati e del non profit nella progettazione e gestione dei servizi avanzati. Il secondo capitolo è dedicato ai “Nuovi processi per la PA abilitante”, i processi di trasformazione organizzativa abilitati dalle tecnologie digitali. Il terzo, “Trasformazione digitale della PA“, analizza l’avanzamento dei più importanti progetti strategici dell’Agenda Digitale e del Piano triennale per l’informatica nella PA. Infine, il quarto capitolo si occupa delle “Politiche verticali per la sostenibilità”, monitorate da FPA nel quadro della strategia italiana per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile sanciti dall’Agenda 2030 dell’ONU su sanità, lavoro e occupazione, città e territori, energia e ambiente, istruzione e formazione.

Tags

Condividi questo articolo