Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Il ritardo nei pagamenti nelle amministrazioni pubbliche

L'Italia presenta il più elevato livello di debito commerciale tra i 28 paesi dell'Unione, anche se incostante flessione a partire dal 2011: 68,3 miliardi nel 2011, 62, 9 nel 2012, 56,3 nel 2013, 49,3 nel 2014. Un rilevante miglioramento anche se il confronto con i principali paesi mostra l'ampiezza del percorso da compiere. 

Questo è l'oggetto del libro "Il ritardo nelle amministrazioni pubbliche", scritto da Marcello Degni e Pasquale Ferro, ed edito da Castelvecchi. che descrive con ricchezza di dati e documentazioni questo fenomeno che negli ultimi anni ha rappresentato una patologia del sistema italiano e che ha bisogno ancora di tempo, per l'attuazione delle riforme messe in campo, e di risorse, per ricondurre il flusso dei pagamenti a una situazione di normalità.
La pubblica amministrazione paga con ritardo i suoi fornitori, nonostante direttive comunitarie e norme legislative nazionali che invocano tempi rapidi e prevedono gravi sanzioni in caso di pagamenti dilazionati. Se le imprese forniscono un bene o un servizio, secondo quanto previsto dagli accordi, devono essere pagate al più presto, altrimenti salta il sistema dei prezzi, si scatena la corsa alla cessione del credito, si percorrono sentieri non lineari e poco trasparenti.

 

Marcello Degni
Docente stabile della Scuola nazionale dell’amministrazione (SNA), ha lavorato al servizio bilancio del Senato dalla sua istituzione al 1996, nell’unità di valutazione finanziaria istituita al Quirinale dal Presidente Carlo Azeglio Ciampi e con la Commissione Tecnica della spesa pubblica. Ha diretto il servizio studi di Sviluppo Lazio ed è stato assessore al bilancio del comune di Rieti. Insegna contabilità pubblica all’Università di Pisa e alla Sapienza .È autore di numerose pubblicazioni su temi di finanza pubblica.

Pasquale Ferro Condirettore Centrale presso il Dipartimento Mercati e Sistemi di Pagamento della Banca d'Italia, si occupa di Tesoreria statale, bilancio e conti pubblici. Ha contribuito alla riforma della Tesoreria dello Stato e del sistema dei pagamenti pubblici. I suoi studi riguardano l'innovazione tecnologica e la diffusione dell'ITC nel campo dei pagamenti, la storia della Banca d'Italia e della Tesoreria, la riforma della pubblica amministrazione.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo