Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La povertà sanitaria in Italia

In Italia dal 2006 al 2013 è aumentata la povertà sanitaria in media del 97%: sono aumentati i cittadini che hanno difficoltà ad acquistare i medicinali anche quelli con prescrizione medica. Se prima la crisi colpiva le famiglie costringendole a fare a meno di alimenti, di vestiario e di generi di consumo, oggi è in difficoltà anche la capacità di procurarsi le medicine. Questo è il ritratto che emerge con Paolo Gradnik, presidente della Fondazione Banco Farmaceutico che, insieme alla Caritas Italiana, ha realizzato un dossier sulla povertà sanitaria. I dati emersi sono il frutto del lavoro svolto negli ultimi sette anni, dal 2006 al 2013, dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus che su tutto il territorio nazionale raccoglie i medicinali eli distribuisce agli enti convenzionati che fanno richiesta di medicinali. Banco Farmaceutico nasce nel 2000 dalla collaborazione attiva tra Compagnia delle Opere e Federfarma con la volontà di rispondere al bisogno farmaceutico delle persone indigenti mettendo in relazione farmacie, aziende farmaceutiche ed Enti assistenziali che operano capillarmente sul territorio.
Mission di Banco Farmaceutico è rispondere al bisogno farmaceutico delle persone indigenti grazie alla collaborazione delle realtà assistenziali che operano sul territorio, secondo 4 valori irrinunciabili: centralità della persona, educazione, sussidiarietà e professionalità. Da Maggio 2013 è stato costituito presso il Banco Farmaceutico un gruppo di studio denominato “ODF - Osservatorio Donazioni Farmaci” che ha lo scopo di predisporre una relazione sullo stato della povertà sanitaria in Italia e utilizza come punto di vista privilegiato lo sguardo degli oltre 1500 enti assistenziali convenzionati con il Banco Farmaceutico che con la povertà – anche sanitaria – hanno una frequentazione quotidiana.
Il gruppo di studio ha inoltre il compito di monitorare e analizzare il circuito della donazione dei farmaci, che vede coinvolti, volontari, farmacisti, aziende ed enti caritativi. L’Osservatorio pubblicherà ogni anno un Rapporto sulla povertà sanitaria. Dal 2007 l'Associazione Banco Farmaceutico Research dialoga stabilmente con il mondo delle aziende farmaceutiche con particolare attenzione agli aspetti legali, fiscali e logistici legati alla donazione di farmaci e per questo ha realizzato il video "Aziende: perché collaborare". Tra le aziende che hanno già deciso di collaborare stabilmente con Banco Farmaceutico ci sono: Boehringer Ingelheim, DOC Generici, EG EuroGenerici e Johnson&Johnson.


Per approfondire:

http://www.youtube.com/watch?v=QDcY5JJ-2n4 


 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo