Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

L`innovazione in Europa parla italiano

 L`innovazione in Europa parla italiano

 

L’Italia, in Europa, vince in innovazione tecnologica. Dei 41 nominati per gli EIT Awards 2018, il premio creato dall’Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia (EIT), ben 5 sono italiani e si chiamano Simone Accornero, Sandro Iacovella, Luca Ruggenenti, Lanfranco Marasso e Armida Torregiani. Tutti giovani ed agguerriti, formati nelle università italiane ed europee.

Selezionati tra laureati ed imprenditori che, all’interno della Comunità EIT, si sono distinti per aver ideato prodotti, progetti e servizi capaci di competere nelle sfide globali su clima, energia, digitalizzazione, alimentazione, salute e materie prime, i finalisti si affrontano in quattro categorie: l'EIT Change Award, l'EIT Innovators Award, l'EIT Venture Award. E, per la prima volta, l'EIT Woman Award.

L'EIT Woman Award è un riconoscimento dell'eccellenza e delle capacità delle imprenditrici e leader donne europee, nonché un riflettore volto a incoraggiare il trend positivo della crescita delle donne nel campo dell'innovazione.

I 4 vincitori finali, uno per categoria, verranno premiati il 4 ottobre a Budapest dove ha sede l’EIT.

 

Cos’è l’EIT?
Creato nel 2008 per rafforzare la capacità di innovazione dell'Europa, L'EIT è un'iniziativa unica a livello unionale, in grado di integrare imprese, istruzione e ricerca. L'Istituto supporta lo sviluppo di collaborazioni paneuropee tra università, laboratori di ricerca e società di spicco. Queste vengono chiamate Comunità dell'Innovazione e ciascuna si concentra su una determinata sfida globale.
Vanta 40 reti di innovazione in tutta Europa con oltre 1000 partner, la metà rappresentata da imprese, sia in termini di grandi società ma anche con una forte partecipazione (25%) delle PMI.
Con il nostro supporto, sono state sviluppate più di 1250 start-up e scale-up che si sono tradotte nella creazione di 6100 posti di lavori altamente qualificati.
Gli investitori in capitale di rischio hanno investito oltre 890 milioni di euro in società supportate dagli acceleratori della Comunità EIT, dimostrando piena fiducia nelle attività imprenditoriali della Comunità EIT.
670 prodotti e servizi innovativi sono stati lanciati sul mercato.
Più di 1700 studenti si sono diplomati in programmi di formazione imprenditoriale certificati da EIT.

Tags

Condividi questo articolo