Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

ll futuro del lavoro nelle banche tra robot e lavoro ibrido

Dal 2000 ad oggi, nel settore bancario, sono stati collocati al di fuori del mercato del lavoro circa 67 mila lavoratori; per contro sono stati occupati 17 mila giovani con un saldo evidentemente negativo. In tale ottica, la cosiddetta questa rivoluzione industriale 4.0, dovrebbe portare con sè qualche considerazione e preoccupazione, come sottolinea l'avv. giuslavorista Francesco Rotondi founding partner LabLaw: dal 2000 ad oggi il legislatore, lo Stato non ha compiuto gli sforzi che avrebbe dovuto. E' mancata l'attenzione alla formazione: il lavoro sta cambiando, cambiano le tecnologie, cambiano i processi e quindi anche le competenze. In tal senso, secondo l'avv. Rotondi, bisogna creare le nuove professioni attraverso dei meccanismi di formazione costante: tutto questo non è avvenuto nel recente passato del nostro paese che si è sempre appiattito verso la monetizzazione del rapporto di lavoro cioè cassa integrazione, incentivi, mobilità, prepensionamenti, ma per fortuna tutto questo sta cambiando. 

"Anche le relazioni industriali cambieranno perché è evidente che il sindacato-sottolinea l'avv. Rotondi- si dovrà riappropriare del proprio ruolo positivo e propositivo non di un ruolo notarile: c'è stato un importantissimo accordo nel settore bancario da parte di Intesa SanPaolo che ha dato alla luce il lavoro di rapporto ibrido. Di fronte ad una crisi occupazionale- conclude l'avv. Rotondi, che prevede la possibilità della perdita del posto di lavoro, i sindacati sono riusciti a realizzare un accordo che prevede la trasformazione del rapporto di lavoro da full time a part time e accostare a questo un rapporto di lavoro di natura autonoma o comunque collaborativa. In questo modo si è realizzato una riqualificazione professionale da una parte e l'autonomia professionale dall'altra".

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo